Regione Veneto

Selezione pubblica per titoli dei rilevatori comunali per il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni (anno 2019)

Pubblicata il 21/06/2019

Nell’autunno del 2019, secondo quanto previsto dalla l. 221/2012, si svolgerà il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni.
L’Ufficio di Censimento (UCC) in forma associata della Provincia di Rovigo indice una selezione per il conferimento degli incarichi di rilevatore censuario.
Essi dureranno indicativamente dal 1º ottobre al 20 dicembre 2019.

L’attività consiste nella raccolta, sul territorio, d’informazioni sulle unità di rilevazione (famiglie, edifici, abitazioni, numeri civici), specie con interviste dirette svolte su questionari informatizzati.
La rilevazione prevede esclusivamente l’impiego della tecnica Computer Assisted Personal Interviewing (CAPI) e del relativo software; i rilevatori saranno adeguatamente formati e muniti di dispositivo mobile.

Devono essere reclutati:
• 2 rilevatori per il comune di Castelguglielmo;
• 1 rilevatore per il comune di Castelmassa;
• 2 rilevatori per il comune di Ceneselli;
• 2 rilevatori per il comune di Salara;
• 5 rilevatori per il comune di Villadose.

Compiti dei rilevatori
1) Partecipare agli incontri formativi e completare tutti i moduli predisposti dall’Istat tramite piattaforma web;
2) gestire quotidianamente, tramite il sistema di gestione delle indagini predisposto dall’Istat (SGI), il campione degli indirizzi per la rilevazione areale e le unità di rilevazione per la rilevazione da lista;
3) svolgere la rilevazione dell’indagine areale sulle sezioni di censimento e/o sugli indirizzi assegnati;
4) condurre le interviste alle unità della rilevazione da lista tenendo conto degli orari di presenza dei componenti nell’alloggio e fornendo informazioni su finalità e natura obbligatoria della rilevazione;
5) segnalare al responsabile dell’UCC eventuali violazioni dell’obbligo di risposta;
6) svolgere ogni altro compito, nella rilevazione, affidato dal responsabile dell’UCC.
I rilevatori saranno tenuti a:
- effettuare la rilevazione nelle zone del territorio comunale loro assegnate nell’intero arco della giornata e della settimana, compresi sere e giorni festivi se necessario;
- spostarsi a propria cura e spese;
- usare proprie apparecchiature telefoniche, sostenendone le spese, per contattare le unità di rilevazione in qualsiasi zona del territorio comunale;
-utilizzare e conservare con cura le strumentazioni informatiche fornite, preservandole dadanni e/o smarrimenti e riconsegnandole in perfetta efficienza al termine della rilevazione;
- disporre a propria cura e spese di un indirizzo di posta elettronica e un accesso a internet per ricevere comunicazioni e materiali connessi all’incarico;
- concludere la rilevazione entro i tempi prestabiliti.
I rilevatori esprimeranno la preferenza per uno o più comuni nei quali svolgere l’attività; è comunque facoltà dell’UCC attribuire l’incarico per un comune diverso da quello scelto entro il limite
massimo di 20 km di distanza tra le sedi municipali.
I compiti predetti potranno essere integrati da ulteriori disposizioni impartite dall’Istat e dall’UCC.
Nell’espletamento dell’incarico è vietato svolgere attività diverse da quelle proprie della rilevazione e raccogliere informazioni non contenute nei questionari o comunque eccedenti o estranee.
I rilevatori sono vincolati al segreto statistico e sono soggetti, in quanto incaricati di un pubblico servizio, al divieto dell’articolo 326 c.p.
Il rilevatore le cui inadempienze pregiudichino il buon andamento delle operazioni censuarie potrà essere sollevato dall'incarico.
I rilevatori saranno coperti da un’assicurazione stipulata dall’Istat contro gli infortuni connessi alle operazioni censuarie, dai quali derivi la morte o un’invalidità permanente.

Requisiti richiesti
I requisiti minimi richiesti per la partecipazione sono:
• maggiore età;
• diploma di scuola secondaria di secondo grado quinquennale o titolo di studio equipollente;
• saper usare i più diffusi strumenti informatici (PC, tablet) e possedere adeguate conoscenze informatiche (internet, posta elettronica);
• avere un’ottima conoscenza parlata e scritta della lingua italiana;
• avere cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o un permesso di soggiorno;
• non aver subito condanne penali.
Costituiscono titoli valutabili:
• voto del diploma di scuola superiore o secondaria di 2º grado;
• possesso della laurea o diploma universitario e, come elemento preferenziale aggiuntivo,
della laurea o diploma universitario in discipline statistiche;
• avere esperienza in materia di rilevazioni statistiche, in particolare di effettuazione d’interviste;
• esperienza lavorativa di almeno dodici mesi in uffici demografici, anagrafici o elettorali dei Comuni;
• situazione lavorativa di persona inoccupata/disoccupata o in stato di mobilità.
Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda e devono essere mantenuti per tutto il periodo della prestazione.

Modalità di presentazione della domanda
Le domande di partecipazione, redatte in carta semplice secondo il modello allegato, devono essere presentate entro il 12/07/2019:
- direttamente all’Ufficio Protocollo della Provincia di Rovigo dal lunedì al venerdì dalle 08:30 alle 13:00 e nei pomeriggi di lunedì e mercoledì dalle 16:00 alle 18:00
- con raccomandata a.r. entro il termine suddetto (farà fede la data del timbro postale) spedita all’indirizzo di via L. Ricchieri (detto Celio), 10 – 45100 Rovigo RO;
- tramite p.e.c. all’indirizzo ufficio.archivio@pec.provincia.rovigo.it. Le domande pervenuteda casella di posta non certificata verranno escluse.
La domanda dev’essere accompagnata dalla fotocopia di un valido documento di identità.
La Provincia di Rovigo potrà in ogni caso verificare la veridicità delle dichiarazioni dei candidati.
 
Per i Titoli valutabili ed i relativi punteggi si consulti il BANDO in file pdf allegato.
 
Procedura e criteri di selezione
La Provincia redigerà la graduatoria dei concorrenti applicando la griglia suindicata; a parità di punti saranno preferiti i più giovani d’età. La graduatoria ha validità triennale.
È tassativamente richiesta, pena la revoca dell’incarico, la partecipazione agli incontri di formazione organizzati dagli organi di censimento che si svolgeranno prima della rilevazione.
La presentazione della domanda autorizza il trattamento dei dati a norma del d.lgs. 196/2003.

Compensi
I rilevatori saranno incaricati con contratto di lavoro autonomo occasionale.
Ai rilevatori sarà corrisposto un compenso lordo presunto da 12,00 a 15,00 €/questionario (purché compilato e ritenuto valido dall’Istat).
A ciascun rilevatore saranno assegnate, presuntivamente, circa 80 nuclei da censire.
Il compenso sarà soggetto alle trattenute di legge.

Allegati

Nome Dimensione
Allegato BANDO RILEVATORI CENSIMENTO PERMANENTE.pdf 375.84 KB
Allegato DOMANDA RILEVATORI CENSIMENTO PERMANENTE.pdf 292.92 KB

Facebook Google+ Twitter
torna all'inizio del contenuto